Daniele Micheli

16 Flips | 1 Magazine | 5 Followers | @mrgiuin | Keep up with Daniele Micheli on Flipboard, a place to see the stories, photos, and updates that matter to you. Flipboard creates a personalized magazine full of everything, from world news to life’s great moments. Download Flipboard for free and search for “Daniele Micheli”

RPBW | Jean-Marie Tjibaou Cultural Center Renzo Piano, Noumea, 1991/98 MORE: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.298117026954511.53716.149554801810735&type=1

Filippo Brunelleschi-Santa Maria del Fiore Firenze, Italy 1296 -1446 Santa Maria dei Fiori, è una cattedrale gotica, iniziata nel 1296 dall'architetto Arnolfo di Cambio e ininterrottamente dal 1331 da Giotto, che ha fatto il suo bel campanile libero, e più tardi da altri architetti. La cattedrale ha una pianta a croce latina con tre navate. Come è tipico del gotico italiano, tendente al orizzontale e policromia. Ci sono voluti 25 anni per completare la cupola della cattedrale. Al termine dei lavori è stata la più grande cattedrale d'Europa, con una capacità di 30.000 persone. Attualmente è superato solo nelle dimensioni, Basilica di San Pietro in Vaticano, la Cattedrale di St. Paul a Londra, la Cattedrale di Siviglia e il Duomo di Milano.

Frank Lloyd Wright | Solomon R. Guggenheim Museum

Christo and Jeanne-Claude Wrapped Reichstag 1995, Berlin.

Frank Lloyd Wright- Fallingwater House Mill Run, Pennsylvania 1936-1939

Tra le 4 Basiliche Papali di Roma, è la seconda più grande. Prima della Basilica, vi era un vasto cimitero - sub divos - che si estende fino al vicino Tevere. La prima costruzione avviene nel Novembre del 324, e l'orientamento e le dimensioni erano totalmente diverse da quelle attuali. Nel 386, è il momento dei "3 Imperatori" reggenti Teodosio, Arcadio e Valentiano II, che decidono di costruire e ampliare la Basilica, con il fine di realizzarne una più grande, in onore dell'apostolo Paolo; I lavori vengono affidati all'architetto Ciriade. La Basilica venne poi consacrata il 17 Novembre del 390 da Papa Siricio. Nel 1348 a Roma ci fu un violento terremoto, che danneggiò la costruzione -subito restaurata-. Nel 1823 invece, a causa di una distrazione di un operaio, ci fu un grande incendio che ferì gravemente la Basilica. La ricostruzione andò nelle mani di Leone XII -successore di Pio VII- che chiese aiuti economici a tutto il mondo - che prontamente arrivarono-. Nel 1928 invece, venne costruito il quadriportico (con 150 colonne di marmo bianco) disegnato dal Vespignani e realizzato da Guglielmo Calderini, al centro v'è posizionata la statua di San Paolo.

Pont du Gard Il ponte è stato costruito verso il 19 a.C. e faceva parte di un acquedotto di quasi 50 km di lunghezza che portava l'acqua dalle sorgenti di Uzès (il punto di captazione non è conosciuto) alla città gallo-romana di Nemausus, oggi chiamata Nîmes. È stato costruito da Agrippa sotto l'imperatore Augusto. La portata raggiungeva i 20.000 metri cubi d'acqua al giorno. La consistenza dei depositi in calcare suggerisce che l'acquedotto sia stato in attività per non meno di 400-500 anni. L'acquedotto ha una pendenza di 34 centimetri per chilometro, ovvero 1/3000; il dislivello tra la sorgente e l'arrivo è di soli 17 metri: un successo tecnico ragguardevole. L'acquedotto segue un tragitto sinuoso per potere approfittare al massimo dei rilievi delle colline (in linea d'aria, Uzès non è che a 20 chilometri da Nîmes). Il ponte è stato costruito per incrociare la piccola valle del gadon, . L'acqua corrente impiegava circa un giorno per fluire, sotto la spinta della gravità, dal suo punto di captazione situato alle fontane di Eure, nei pressi di Uzès, fino all'invaso di ripartizione ancora visibile nella via Lampèze a Nîmes e chiamato Castellum. Nemausus aveva un discreto numero di pozzi ed anche una sorgente vicina: la costruzione di un acquedotto non rappresentava quindi una necessità vitale, ma piuttosto un'opera di prestigio, destinata all'approvvigionamento idrico di terme, bagni e altre fontane della città. Il ponte fu costruito senza l'aiuto di cementi a calce; le pietre, di cui alcune pesanti fino a sei tonnellate, erano legate da tiranti in ferro. I blocchi sono di roccia calcarea e furono estratti da una cava a meno di un chilometro dal cantiere del ponte. Essi furono posti in opera grazie ad un argano azionato tramite una ruota che veniva fatta girare dagli operai. Una complessa impalcatura fu costruita per sostenere il ponte durante la sua costruzione. La facciata del ponte ne porta ancora i segni, come i sostegni dell'impalcatura e le cornici sporgenti sui pilastri che accoglievano le centine in legno che servivano a sostenere le volte in costruzione. Si suppone che la costruzione abbia avuto una durata di tre anni, con l'impiego di circa 800-1000 operai. (da wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Ponte_del_Gard )

Michelangelo Buonarroti - 1559 Scalinata tripartita Biblioteca Medicea Laurenziana

Il Museo d’arte moderna di Parigi dedica una retrospettiva all’artista statunitense Keith Haring. Le immagini: http://intern.az/11JZR5F

Il Museo d’arte moderna di Parigi dedica una retrospettiva all’artista statunitense Keith Haring. Le immagini: http://intern.az/11JZR5F

Internazionale

Pagina non trovata<p>La pagina che cerchi non esiste. Se c’è un errore nei link del nostro sito, scrivici e lo sistemeremo al più presto. Nel frattempo …

anatol knotek

eccellenze-italiane:

Palazzo Vecchio, Firenze<p>The Old Palace Vecchio seen from the first courtyard by B℮n on Flickr.

Lucca - Duomo di San Martino

Cappella degli Scrovegni (Padova) Interno. (CC BY-SA 3.0)