Francesco Maria Gallo

436 Flips | 3 Magazines | 5 Followers | @francescoma564n | Nato nella seconda metà del XX° secolo, è considerato in alcuni ambienti dell’economia, del sociale e della cultura grande esperto di comunicazione interpretativa e mutevole. Originale uomo di «P.R. meditante e calcolante» di livello nazionale. Forse alcuni lettori ricorderanno quando, qualche anno fa, i creatori del fumetto Superman decisero di fare morire la loro celebre creatura. Anche in Italia l’evento ebbe una notevole eco e memorabile fu la raccolta di firme indetta per salvare Superman. Intellettuali, politici e anche gente comune: tutti furono invitati a dire la loro per difendere o viceversa condannare a morte l’eroe allergico alla kriptonite. Ovviamente la raccolta di firme fu un espediente per pubblicizzare l’edizione italiana: della serie un grande evento di comunicazione creato a tavolino, la prima ed unica lobbying nel fumetto nella linea di confine fra l’immaginario e il reale. A inventarlo fu un comunicatore che vive e interagisce in giro per l’Italia tra Torino, Milano, Bologna, Roma, Nap

STARTUP, LA GURU TIFFANY NORWOOD: “IN ITALIA C’È TERRENO FERTILE” L’evento “Startup tra old economy e telecomunicazioni” tenuto ieri nella Sala Aldo Moro della Camera dei Deputati è stato un momento di confronto tra istituzioni e startupper italiani. Promosso da Fabio Pompei, consigliere del Municipio Roma XII, ha ospitato Tiffany Norwood, 48enne dal sorriso contagioso nota nel mondo hi tech come una delle più fertili menti in tema di imprese digitali e innovazione, attiva anche a sostegno dei giovani imprenditori, in Usa e non solo. Perché la maggior parte delle startup fallisce? «Negli Usa due idee su tremila vengono realizzate e meno dell’1% arriva al brevetto e al successo. Le cifre parlano chiaro ma non dicono tutto, perché quasi sempre manca un supporto, decisivo agli inizi, non solo in termini di competenze ma anche governative. L’America per esempio ha prestato vera attenzione agli imprenditori solo negli ultimi cinque anni». C’è una soluzione per evitare il fallimento? «Spesso è la visione degli startupper a essere sbagliata, si focalizzano sul prodotto e non sulle persone. L’innovazione inizia dall’immaginazione, dal credere di rendere reale quello che immaginiamo o sogniamo, ma per avere successo bisogna saper raccontare la propria idea, narrare una storia e connettersi con persone che come noi credono che sia possibile». In Italia il fallimento è un’etichetta negativa e l’approccio verso le startup è scettico. Come ribaltare lo scenario? «Io sono nata nel 1968 quando c’era ancora Martin Luther King e so bene cosa significa combattere, ho imparato sulla mia pelle che il cambiamento dipende da noi. L’Italia è piena di ragazzi talentuosi con grandi idee su cui bisogna puntare e sia le aziende che la politica lo hanno capito». L’evento “Startup tra old economy e telecomunicazioni” tenuto ieri nella Sala Aldo Moro della Camera dei Deputati è stato un momento di confronto tra istituzioni e startupper italiani. Promosso da Fabio Pompei, consigliere del Municipio Roma XII, ha ospitato Tiffany Norwood, 48enne dal sorriso contagioso nota nel mondo hi tech come una delle più fertili menti in tema di imprese digitali e innovazione, attiva anche a sostegno dei giovani imprenditori, in Usa e non solo. Perché la maggior parte delle startup fallisce? «Negli Usa due idee su tremila vengono realizzate e meno dell’1% arriva al brevetto e al successo. Le cifre parlano chiaro ma non dicono tutto, perché quasi sempre manca un supporto, decisivo agli inizi, non solo in termini di competenze ma anche governative. L’America per esempio ha prestato vera attenzione agli imprenditori solo negli ultimi cinque anni». C’è una soluzione per evitare il fallimento? «Spesso è la visione degli startupper a essere sbagliata, si focalizzano sul prodotto e non sulle persone. L’innovazione inizia dall’immaginazione, dal credere di rendere reale quello che immaginiamo o sogniamo, ma per avere successo bisogna saper raccontare la propria idea, narrare una storia e connettersi con persone che come noi credono che sia possibile». In Italia il fallimento è un’etichetta negativa e l’approccio verso le startup è scettico. Come ribaltare lo scenario? «Io sono nata nel 1968 quando c’era ancora Martin Luther King e so bene cosa significa combattere, ho imparato sulla mia pelle che il cambiamento dipende da noi. L’Italia è piena di ragazzi talentuosi con grandi idee su cui bisogna puntare e sia le aziende che la politica lo hanno capito».

INFOGRAFICA DELLA CORRUZIONE NEL MONDO

Manuale d'europa

Gallo

Chi ha detto che in italia il lavoro non c'è? Negli ultimi mesi è scoppiata una battaglia di cifre tra governo e istat sull'occupazione che ci possiamo aspettare nel 2015, ma i dati raccolti da Wired indicano che chi investe in formazione (sia all'università, sia con corsi di aggiornamento) legata all'innovazione e alla tecnologia ha davvero una marcia in più nel proporsi al mercato. Invece di affidarci a interviste o studi di settore abbiamo analizzato gli annunci di lavoro raccolti on line ed …

ARE YOU READY TO FACE UP?

MARIA LATELLA INTERVISTA ALESSIO ROMEO IN OCCASIONE DEL LANCIO INTERNAZIONALE DI FACE4JOB

Internazionale

1OLTRE 190 MILIONI POSTI DI LAVORO IN TUTTO IL MONDO RILEVATI DALL’ALGORITMO DI FACE4JOB

Il PARASTINCHI LOTITO CHI LEGGE

TG ENTERPRISING

Gallo

Twitter può monitorare il tasso di disoccupazione

Il comportamento umano è fortemente legato allo stato sociale ed economico. Il modo in cui le persone si spostano all’interno di una città, ad …

Riforma lavoro, via libera Camera: 316 sì, 6 no e 5 astenuti. Opposizioni lasciano Aula

POLITICA2014/11/26 06:00<p>Dimensione testo<br>• Invia ad un amico<br>• Stampa l'articolo<p>Il testo dovrà ora tornare al Senato<p>Riforma lavoro, via libera Camera: 316 …

agenparl.com

Il lavoro in un clic: oltre 1,3 milionidi posti vacanti in Italia

In Italia ci sono 1.339.730 i posti di lavoro in attesa di essere occupati. Lo rivela l'algoritmo di Face4Job, piattaforma online di job recruiting …

Face4Job, tutte le facce del nuovo recruiting - Wired

Si chiama <b>Face4Job</b> ed è molto più di un sito per offerte di lavoro. L’obiettivo della piattaforma, che viene lanciata oggi a Bologna, è diventare un …

Francesco Maria Gallo

Gallo

ALESSIO ROMEO IN DIRETTA DAL PLANISFERO DI FACE4JOB

Gallo

OPEN MIND IL TRAILER

Face4Job e MCS: la rivoluzione nel mondo del lavoro

A poco più di un anno dalla sua nascita come start-up, Face4Job è pronta per espandere i propri orizzonti e approfondire temi e contenuti …

are you ready to face up? IL TRAILER

C’è disoccupazione? La scuola deve insegnare a lavorare

I numeri forniti in un approfondito dossier dalla rivista Tutto Scuola sulla dispersione scolastica negli ultimi quindici anni indicano chiaramente …

Cosa sono le Palestre dell'innovazione? - Wired

In un incontro organizzato alla <b>Città educativa di Roma</b>, la Fondazione mondo digitale e il <b>Miur</b> hanno lanciano la <b>Rete nazionale delle Palestre</b> …

Dall'agronomo al bioarchitetto: la rivincita dei mestieri green che fanno crescere l'Italia

Tre milioni di posti di lavoro e il 61% delle nuove assunzioni nelle aziende che hanno investito in prodotti e tecnologie eco-compatibili<p>UN'AZIENDA …

I giovani emigrati italiani non fanno i minatori

“Pane e cioccolata” è un film di Franco Brusati con Nino Manfredi che racconta le vicende di un immigrato italiano in Svizzera, un dramma con …

Leadership e robotica: una palestra per allenare ai nuovi mestieri

Non pesi e tapis roulant, ma stampanti 3D e saldatori da banco. È questa l’attrezzatura di base delle «Palestre dell’innovazione», luoghi dove si …

Scuola, a Parma studente non ammesso in classe perché non paga la retta

Accesso in classe vietato per uno studente “colpevole” di non aver pagato la retta scolastica. È successo a <b>Parma</b>, nell’istituto professionale Primo …

Ancora pochi big data nelle aziende europee - Wired

I <b>big data</b> possono creare nuove opportunità di business per le aziende? Sì, peccato che siano ancora in pochi a sapere cosa siano e a cosa servano. …

Il pilota automatico della Google Car è un'app - Wired

Senza smartphone non andrai più da nessuna parte. È quello che a Google piacerebbe accadesse, in un futuro più o meno remoto, con l’avvento dei suoi …

Come (provare a) far tornare i cervelli in fuga - Wired

<b>Cellule staminali</b>, <b>modifiche del genoma,</b> nuove tecniche di <b>microscopia</b>. Alcuni tra i campi della <b>biomedicina</b> di frontiera in cui gli scienziati italiani …

Ingegnere (e mamma) alla Nasa. “In Italia mandavo cv. Nessuno rispondeva”

L’essere diventata madre prima dei trent’anni per <b>Maria Paola Clarizia</b> non è stato un ostacolo al successo. Neanche con una carriera alla <b>Nasa</b> e una …